LA SVIZZERA HA ADERITO PER PRIMA AL PROGETTO EXPO 2015

LA SVIZZERA HA ADERITO PER PRIMA

AL PROGETTO EXPO 2015

index

 

2 giugno 2014 – “La Svizzera è stato il primo Paese ad aderire a Expo 2015 , era giusto essere li, per illustrare i temi Expo”. Ha spiegato il presidente della Regione Lombardia intervenendo alle celebrazioni per la Festa nazionale italiana del 2 giugno, quest’anno dedicate all’ Expo 2015.

approfondire questi temi e per uno scambio di vedute sulle trattative in corso tra Italia e Svizzera per la revisione di trattati, che riguardano anche i 60.000 lavoratori lombardi, che ogni giorno vanno a lavorare li.
A Tokio si sono aperti gli incontri bilaterali tra il vice presidente e l’assessore alla Salute di Regione Lombardia.La tutela dell’identità e della qualità dei prodotti locali è stato il tema centrale dell’incontro, il vice ministro dell’Economia, Commercio e Industria Yoshihiko Isozaki. il, 2 giugno, Festa della Repubblica – ha spiegato il vice presidente di Regione Lombardia – promuoviamo Expo in tutto il mondo. L’Esposizione universale sarà per l’Italia una vetrina aperta sul mondo.La delegazione lombarda ha incontrato il presidente Japan External Trade Organization : Satoshi Miyamoto.Il processo d’internazionalizzazione delle nostre imprese è un passaggio fondamentale per il completo rilancio del nostro sistema economico. Il nostro sistema produttivo presenta diversi punti di condivisione con quello giapponese.Il vice presidente ha ricordato che lo stato attuale del sistema produttivo lombardo ha 800.000 aziende che rappresentano il 21% del Prodotto Interno Lordo italiano.l’expo ha evidenziato che :la nutrizione del pianeta e i nostri due Paesi sono grandi interpreti di questo tema.La cerimonia ufficiale della Festa della Repubblica si è svolta nella residenza dell’ambasciatore d’Italia in Giappone Domenico Giorgi. In occasione delle celebrazioni della Festa della Repubblica, dopo il saluto dell’ambasciatore Giorgi, ha preso la parola il ministro dell’Agricoltura Hayashi il vice presidente . La nostra regione ha molto da offrire dal punto di vista turistico. Sarebbe utile la creazione di pacchetti turistici dedicati alla scoperta delle città d’arte lombarde sarebbe un vero impegno per expo.
Il nostro Paese si farà trovare pronto alla sfida con Expo. Giocheremo un ruolo centrale le nostre infrastrutture aeroportuali chiamate a sostenere tutto il traffico di quel periodo. L’impresa creativa italiana saprà fare la differenza e non deluderanno le aspettative.
Accompagnato dal prof. Takagi, l’assessore alla Salute ha avuto modo di entrare in contatto con la Sanità che viene descritta come molto buona, sia dal punto di vista degli interventi chirurgici, sia della cura che della riabilitazione. Si tratta di un’ottima occasione per avviare un dialogo costruttivo e un confronto proficuo tra due validi sistemi sanitari, quello lombardo e quello giapponese. L’assessore alla Salute ha inoltre sottolineato che una collaborazione in ambito sanitario tra Giappone e Italia potrà affiancarsi a quelle già in essere in ambito accademico e della ricerca scientifica.

Articolo di: Alice Villa, Federica Cangiano e Beartrice Genasetti

 

Advertisements