campus MONDOMARE

Immaginetregwe
Martedì 1 luglio è iniziata la quinta edizione del CAMPUS OASI MONDOMARE, organizzato da Marcello Guadagnino e dai suoi due collaboratori Antonio Presti e Fabio Galluzzo. Il primo gruppo era composto da 10 suoi alunni: Davide Fossi, Gaia Zanarella, Giorgia Fossi , Alessandro Magnani, Alberto Fiammetti, Alessandro Fossi , Paolo Persichella, Federico Garavaglia, Mattia Sette e Riccardo De Matteis.

LA PRIMA SETTIMANA DEL CAMPUS RACCONTATA DAI RAGAZZI

1° GIORNO
Siamo partiti da Malpensa alle 14:45 (eravamo tutti molto contenti di partire), arrivati a Palermo alle 16:25. A metà viaggio per arrivare nella nostra casa ci siamo fermati in un bar dove abbiamo assaggiato gli arancini, piatto tipico siciliano. Dopo cena eravamo tutti entusiasti di vedere il mare, quindi Marcello e gli altri ci hanno portato a fare una passeggiata sulla spiaggia; anche se l’intenzione era solo quella di bagnarsi i piedi, a causa del mare agitato ci siamo bagnati tutti. Abbiamo pubblicato tutto sul giornale dei marinai la rivista sul mare e sulla pesca

2° GIORNO
Sveglia alle 6:00. a caccia delle tracce della tartaruga “caretta caretta”. Purtroppo non abbiamo trovato nessuna traccia. Dopo colazione tantissima fatica a mettere in acqua i gommoni. Ma ne è valsa le pena perché ci è sembrato di aver avvistato la coda di un delfino o di una balena. Dopo pranzo siamo rimasti in spiaggia e Marcello ci ha fatto una breve lezione di biologia marina. La sera altra passeggiata in riva al mare, ma fortunatamente non ci siamo bagnati.

3°GIORNO
Sveglia sempre alle 6:00. Andando a cercare le tracce di tartaruga, poiché la spiaggia era abbastanza piena di rifiuti, abbiamo raccolto quasi due sacchi d’ immondizia. Dopo colazione dovevamo andare a pescare, ma il mare era troppo mosso, perciò siamo rimasti in spiaggia. Nel pomeriggio giocando con la sabbia abbiamo trovato un verme e Marcello ci ha detto che andava bene per pescare. Così ci siamo messi a scavare buche nella sabbia per cercarne altri, ne avremo trovati una ventina. Verso le 17:00 ci siamo messi a pescare da terra, ma non abbiamo preso niente. La sera siamo andati in un bar-ristorante sulla spiaggia a prenderci un gelato.

4° GIORNO
Finalmente siamo riusciti a dormire un po’ di più, perché la sveglia era alle 8:00. Cinque di noi hanno puntato la sveglia un quarto d’ora prima per fare uno scherzo a Marcello mentre dormiva: abbiamo preso un bicchiere di acqua fredda e uno di noi gliel’ha buttato in faccia, così siamo scappati fuori in giardino. Dopo colazione un gruppo è andato a pescare sul gommone, ma alla fine sono rimasti in tre perché due hanno avuto il mal di mare. Verso le 16:30 l’altro gruppo è andato a pesca, mentre gli altri hanno fatto la pesca a traina, ma non hanno preso niente. Per cena abbiamo acceso un piccolo falò con della legna che avevamo preso ritornando a casa. Sulla griglia abbiamo cotto i pesci che avevamo pescato tra cui saraghi, occhiate e perchie e per chi non mangiava pesce c’erano i wurstel. Dopo cena niente passeggiata, tutti a letto stanchissimi.

5° GIORNO
Sveglia alle 8:00. Tutti in sella alle bici, diretti verso una rocca, ma circa a metà strada Alessandro è stato punto da una vespa per cui siamo dovuti tornare indietro, dopo siamo andati in spiaggia a fare pratica con le canoe in mare, serviva coordinazione ma non ce l’avevamo, infatti ci siamo ribaltati, ma poi, quando abbiamo preso la mano andavamo come schegge. Dopo pranzo, quattro di noi più Antonio e Marcello sono andati a mettere il gommone in mare e hanno legato dietro le canoe. Gli altri li hanno raggiunti sulla spiaggia da dove, tutti insieme sul gommone, ci siamo diretti verso la foce del fiume Platani. Una volta arrivati ci siamo divisi in due gruppi. Siccome la corrente non era molto forte, siamo riusciti a risalire una parte di fiume senza molta fatica. Al tramonto abbiamo riattaccato le canoe al gommone e siamo ripartiti. Nel viaggio di ritorno poiché l’acqua era fredda e sul gommone arrivavano schizzi, siamo tornati a casa tutti fradici e gelati. Dopo una meritata doccia calda siamo andati a mangiare la pizza e poi un gelato da Fabio.

6° GIORNO
Sveglia alle 7:30. Dopo una leggera colazione siamo andati con Marcello, Fabio e Antonio a Capo Bianco a fare l’immersione (è stato bellissimo, anche se alcuni di noi avevano paura di un’ alga, e quindi non hanno fatto l’immersione). Al pomeriggio siamo rimasti a casa a fare le valigie. La sera abbiamo mangiato gli arancini.

7° GIORNO
Sveglia alle 5:00. Purtroppo è giunto il giorno della partenza; siamo arrivati all’aeroporto di Palermo verso le 7:45, per poi partire alle 9:15. Siamo atterrati a Malpensa verso le 11:00.

Qui sfortunatamente finisce la nostra bellissima vacanza!!! 😦 😦
Questa esperienza è sicuramente da rifare!!! 🙂 🙂

LE FOTO

This slideshow requires JavaScript.


Articolo di: Davide Fossi e Giorgia Fossi.

Advertisements